PARALISI DI BELL

paralisi facciale di bell.png

La paralisi di Bell, Bell's Palsy, è una paralisi facciale causata dalla disfunzione del VII nervo cranico: il nervo facciale.

La paralisi di bell è conosciuta anche come paralisi idiopaticadel viso. Prende il nome da Sir Charles Bell [1774-1842], che era un chirurgo scozzese, neurologo e anatomista.

Si manifesta con una paralisi facciale cioè l’ incapacità o la ridotta capacità di attivare i muscoli del lato interessato del viso.


La paralisi di Bell è una condizione idiopatica, cioè nessuna causa specifica è stata definitivamente stabilita. 

COME SI FA LA DIAGNOSI DI PARALISI FACCIALE DI BELL?

La diagnosi di paralisi facciale di bell una diagnosi che si fa per esclusione: una volta che sono state eliminate ed escluse le altre cause di paralisi facciale, allora il medico emette una diagnosi la paralisi di Bell.

QUANTE PERSONE COLPISCE OGNI ANNO LA PARALISI DI BELL?

La paralisi facciale di bell la causa più comune di paralisi facciale unilaterale acuta, causa tra il 60 e il 75% di tutti i casi di paralisi facciali unilaterali.
Gli studi di popolazione mostrano un'incidenza media di 15-30 casi per 100,00 abitanti.

 


PERCHE' VIENE LA PARALISI FACCIALE DI BELL?

Il nervo facciale viene danneggiato dalla presenza di un'infiammazione che lo fa aumentare di volume creandone una compressione nel punto in cui il IIV nervo cranico esce dal cranio attraverso il forame stilomastoideo.


L'ischemia si verifica quando il nervo si gonfia e rimane “strozzato” nel suo canale osseo, bloccando l'apporto di sangue.

Avendo detto che la paralisi di Bell è una diagnosi di esclusione, e che non siamo certi di quale sia la causa dell'infiammazione nervosa, ci sono alcune prove che suggeriscono che nella maggior parte dei casi è probabile che la paralisi di bell sia correlata all'infezione da Herpes Simplex.

Causa paralisi di bell.png

PRESENTAZIONE CLINICA DELLA PARALISI FACCIALE DI BELL

La principale presentazione fisica della paralisi di bell è la perdita del controllo dei muscoli su un lato del viso.
Alcuni pazienti riferiscono anche un malessere generalizzato nei primi giorni di esordio, oltre a un certo
dolore nella regione mastoidea omolaterale (nota come otalgia), ma molti pazienti non hanno ne otalgia ne malessere.


All'inizio la paralisi di bell può essere completa o parziale (paresi), anche se spesso colpisce tutti i rami del nervo facciale sul lato interessato, con conseguente perdita di controllo della bocca e dell'occhio.


PROCEDURE DIAGNOSTICHE ED ESAMI PER LA PARALISI DI BELL

La paralisi di Bell o Paralisi idiopatica facciale è essenzialmente una diagnosi per esclusione, che viene effettuata una volta che altre cause di paralisi facciale sono state eliminate.
La risonanza magnetica può essere utilizzata per escludere altre cause di disfunzione del nervo facciale, come Schwannoma facciale o Neuroma acustico .


GESTIONE MEDICA DELLA PARALISI DI BELL

I corticosteroidi (cortisone) e i farmaci antivirali sono generalmente considerati il ​​trattamento di prima linea per la paralisi di Bell, fornendo i migliori risultati quando il trattamento inizia entro 72 ore dall'esordio dei sintomi.

 

Ci sono un certo numero di studi che mostrano benefici per gli steroidi dati entro questo periodo di tempo [6] [7] [8] [9] .


Molti studi non dimostrano alcun vantaggio nell'uso di farmaci antivirali combinati con corticosteroidi. 

La revisione Cochrane "Trattamento antivirale per paralisi di Bell" [10] I paralisi idiopatici del viso “ conclude: "L'evidenza di qualità moderata da studi randomizzati controllati non ha mostrato alcun beneficio aggiuntivo dalla combinazione di antivirali con corticosteroidi rispetto alla terapia con solo corticosteroidi per il trattamento della paralisi di Bell di vari gradi di gravità: le evidenze di qualità moderata hanno mostrato un beneficio piccolo ma appena significativo della terapia combinata rispetto ai corticosteroidi da soli nella paralisi di Bell grave ".

Guarda la pagina dedicata ai tempi di recupero della paralisi facciale

 


DIAGNOSI DIFFERENZIALE DELLA PARALISI FACCIALE DI BELL

Le seguenti condizioni possono provocare paralisi facciale:
Sindrome di Ramsay Hunt - causata dall'infezione da Herpes Zoster (AKA Shingles), generalmente il paziente avrà vescicole e coinvolgimento di altri nervi cranici
Neuroma acustico : deve essere utilizzata la scansione MRI per escluderla
Schwannoma facciale - causato da un tumore del nervo facciale;  per escluderla viene utilizzata la scansione MRI (con contrasto) 
Patologia neurologica ( ad esempio: la sclerosi multipla , sindrome di Guillain-Barre)
Infezioni, come otite media acuta, colesteatoma, infezioni virali incluso il virus Epstein-Barr
Neoplasia, in particolare neoplasie parotidee
Paralisi facciale di Upper Motor Neurone [UMN], generalmente causata da Stroke - nota, la fronte non soffrirà di paralisi nelle cause UMN.

leggi tutte le cause di paralisi facciale

STEROIDI E ANTIVIRALI NELLA PARALISI FACCIALE DI BELL COSA DICE  LA LETTERATURA?

 

Nel 2012 il sottocomitato Sviluppo linee guida dell'American Academy of Neurology ha pubblicato una revisione basata sulle evidenze sulla terapia di steroidi e antivirali per la paralisi di Bell , esaminando specificamente gli studi pubblicati dal 2000.

Queste linee guida si basano su  9 studi, 2 dei quali classificati di Classe 1 ( alta qualità metodologica).


Le conclusioni e le raccomandazioni sono state:

1 Per i pazienti con paralisi di Bell di nuova insorgenza, gli steroidi sono altamente efficaci e dovrebbero essere prescritti per aumentare la probabilità di recupero della funzione del nervo facciale [questa conclusione era basata su 2 studi di Classe 1, Livello A, la differenza di rischio era 12,8% -15%]. 

2 Per la Paralisi di Bell di nuova insorgenza, gli agenti antivirali in combinazione con steroidi non aumentano la probabilità di recupero funzionale del viso del> 7%, ma "a causa della possibilità di un modesto aumento della guarigione ad alcuni pazienti potrebbero essere prescritti antivirali in aggiunta agli steroidi "[evidenza livello C]. Osservano anche" i pazienti che hanno ricevuto antivirali dovrebbero essere informati che non è stato stabilito un beneficio dagli antivirali e, se c'è un beneficio, è probabile che sia alquanto modesto ".

Il trattamento antivirale per la paralisi di Bell ha esaminato l'effetto della sola terapia antivirale: "L'evidenza di qualità moderata da studi randomizzati controllati non ha mostrato alcun beneficio aggiuntivo dall'associazione di antivirali con corticosteroidi rispetto ai corticosteroidi da soli o in combinazione con altre terapie per il trattamento della paralisi di Bell di vari gradi di gravità: hanno identificato 10 studi clinici sui pazienti con tutti i gradi (da lieve a grave) della paralisi di Bell, di età compresa tra 14 e 84 anni. L'evidenza di qualità moderata ha mostrato un beneficio piccolo ma significativo della terapia combinata rispetto con corticosteroidi da soli nella grave paralisi di Bell. "

 


POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE:

-PARALISI FACCIALE
-PARALISI FACCIALE BILATERALE
-NERVO FACCIALE
-CONSIGLI PER LA BOCCA SECCA
-CONSIGLI PER L' OCCHIO SECCO

RIFERIMENTI

  
Facial Palsy UK 
1.  Katusic SK; Beard CM; Wiederholt WC; Bergstralh EJ; Kurland LT Incidence, clinical features, and prognosis in Bell's palsy, Rochester, Minnesota, 1968-1982. Ann Neurol.  1986; 20(5):622-7
2. Peiterson,E. Bell's Palsy; the spontaneous course of 2,500 peripheral facial nerve palsies of different etiologies. Acta Oto-Laryngologica. Supplementum 2002;549:4-30
3. Holland NJ, Weiner GM. Recent developments in Bell's Palsy. BMJ 2004; 329(7465):553-7
4. Ahmed A. When is facial paralysis Bell palsy? Current diagnosis and treatment. Cleve Clin J Med. 2005 May;72(5):398-401, 405
5.  Hato N, Murakami S, Gyo K. Steroid and antiviral treatment for Bell's palsy. Lancet 2008; 371: 1818–20
6.  Engstrom M, Berg T, Stjernquist-Desatnik A, Axelsson S, Pitkaranta A, Hultcrantz M, et al. Prednisolone and valaciclovir in Bell's palsy: a randomised, double-blind, placebo-controlled, multicentre trial. Lancet Neurol. 2008 Nov. 7(11):993-1000
7.  Sullivan FM, Swan IR, Donnan PT, Morrison JM, Smith BH, McKinstry B, et al. Early treatment with prednisolone or acyclovir in Bell's palsy. N Engl J Med. 2007 Oct 18. 357(16):1598-607
8.  Axelsson S, Berg T, Jonsson L, Engström M, Kanerva M, Stjernquist-Desatnik A. Bell's palsy - the effect of prednisolone and/or valaciclovir versus placebo in relation to baseline severity in a randomised controlled trial. Clin Otolaryngol. 2012 Aug. 37(4):283-90
9. Berg T, Bylund N, Marsk E, Jonsson L, Kanerva M, Hultcrantz M, et al. The effect of prednisolone on sequelae in Bell's palsy. Arch Otolaryngol Head Neck Surg. 2012 May. 138(5):445-9
10. Gagyor I1, Madhok VB, Daly F, Somasundara D, Sullivan M, Gammie F, Sullivan F. Antiviral treatment for Bell's palsy (idiopathic facial paralysis). Cochrane Database Syst Rev. 2015 Jul 1;(7):CD001869.