TRATTAMENTO DELLA PARALISI FACCIALE

I pazienti in questa fare spesso presentano una serie di problemi complessi che devono essere affrontati come:

  • Debolezza muscolare facciale

  • Rigidità e contrattura dei muscoli facciali e dei tessuti molli

  • Iperattività dei muscoli facciali sul lato colpito e non affetto

  • Schemi di movimento anormali

  • Movimenti facciali sincinetici

  • Bassa autostima

  • Depressione

Gestire i pazienti in questa fase può essere difficile. Spesso richiede una combinazione di approcci terapeutici e input terapeuti multidisciplinari. 

C'è una vasta gamma di trattamenti disponibili per i pazienti che hanno subito una paralisi facciale.

Questi trattamenti dovrebbero essere sempre effettuati da terapisti esperti in Riabilitazione Facciale. .

È importante che qualsiasi trattamento o programma di esercizi sia determinato in seguito a una valutazione dettagliata. Una buona valutazione funzionale identificherà i problemi chiave e garantirà che il trattamento sia appropriato per la fase di recupero evitando i 2 errori più pericolosi: l'ipotrattamento e l'ipertrattamento della paralisi facciale.

Eseguire una buona valutazione funzionale è fondamentale perché alcuni esercizi e terapie possono essere inadeguati e possono essere dannosi per il recupero.

PRIMA FASE: 

Guarda la pagina dedicata al trattamento nella fase acuta

Cosa fare: 

Cura degli occhi: potresti avere gli occhi seccinon essere in grado di chiudere gli occhi e produrre lacrime. Ciò significa che la superficie dell'occhio (cornea) avrà una protezione minima ed è a rischio di secchezza e facilmente danneggiabile. Questo può influenzare la tua vista. È importante che tu veda il tuo medico di famiglia che ti consiglierà e potrebbe indirizzarti a un oculista o a un ospedale oftamico. Probabilmente avrai bisogno di usare colliri durante il giorno e gel per gli occhi di notte e potrebbe essere consigliato di chiudere gli occhi con una benda durante la notte. È importante che ascolti i consigli che ti vengono dati se desideri mantenere la salute dei tuoi occhi. Potrebbe essere utile indossare occhiali o occhiali da sole per proteggere gli occhi, specialmente in pieno sole o quando c'è vento ed evitare l'esposizione prolungata all'aria condizionata o ai generatori di calore.

 

Massaggio facciale - Massaggiare il viso è importante. Aiuta a migliorare la circolazione ai muscoli facciali e aiuta anche a mantenerti "in contatto" con il tuo viso. Massaggia il viso con movimenti lenti, delicati e circolari. Esercita una pressione decisa tenendo le dita ferme in modo da poter sentire i tessuti del viso in movimento. Il massaggio mantiene i muscoli "sani" mentre i nervi si riprendono. Concentra il tuo massaggio su fronte, tempie, guance e mento.

Bocca - Prenditi cura della tua salute orale - assicurati di pulire accuratamente i denti sul lato interessato e di visitare regolarmente un igienista dentale. Se soffri di secchezza delle fauci, sono disponibili prodotti specifici per alleviare questo sintomo.

Cosa Evitare: 

  • In questa fase iniziale dovresti evitare di fare esercizi facciali fino a quando non avremo fatto la pirma valutazione o non avrai visto il tuo terapista della riabilitazione facciale. Il tuo nervo facciale si riprenderà a suo tempo e nessua esagerazione nella quantità di esercizio accelererà il processo di recupero, anzi, lo rallenterà.

  • Tuttavia, è importante che quando inizi il programma di trattamento / esercizio, sia il trattamento corretto che soddisferà le tue esigenze in quel momento.

  • Non dovresti provare alcun trattamento, specialmente gli esercizi su internet,  senza la supervisione di un terapista specializzato nella riabilitazione facciale.

SECONDA FASE:

Guarda la pagina dedicata alla fisioterapia nella paralisi facciale

Cosa fare: 

  • Se la tua paralisi facciale non si risolve, e non hai mai fatto fisioterapia specifica è importante che cerchi supporto per effettuare una valutazione specialistica. Potrebbero essere necessarie ulteriori indagini e la cura di un team multidisciplinare.

  • Se non puoi venire da me cerca un altro fisioterapista specializzato nel trattamento della paralisi facciale, sarà in grado di istruirti sulla tua condizione e consigliarti su una varietà di trattamenti disponibili.

Cosa Evitare: 

  • Non cedere alla tentazione di esercitare il viso senza una guida in quanto ciò potrebbe produrre complicazioni. Man mano che il nervo si riprende, è possibile che il tuo viso diventi teso, doloroso e iperattivo e l'esercizio sbagliato potrebbe peggiorare la situazione. Nella paralisi facciale non fare esercizi è meglio rispetto a fare esercizi sbagliati!

Cosa Aspettarsi dalla terapia: 

  • Valutazione e trattamenti mediante elettromiografia (EMG). Gli elettrodi sono attaccati alla pelle e misurano quanta energia stanno creando i tuoi muscoli quando ti rilassi e quando cerchi di contrarli. Un muscolo può contrarsi solo se il nervo di quel muscolo è intatto e funziona.

  • Consulenza ed educazione.

  • Monitoraggio dei progressi.

  • Rassicurazione e motivazione.

  • Consigli per la cura degli occhi.

  • Consigli sulla cura della bocca e sulla gestione della bocca secca.

  • Consigli su come mangiare, bere e migliorare il linguaggio.

  • Consigli e tecniche per massaggiare per mantenere i muscoli sani.

  • Tecniche per allungare i muscoli che sono diventati corti o tesi.

  • Esercizi per riapprendere e migliore i movimenti facciali in modo equilibrato.

  • Tecniche per rilassare i muscoli facciali.

  • Esercizi per ridurre i movimenti involontari e indesiderati.

  • Imparare programmi di esercizi a casa per consentirti di essere indipendente con il tuo recupero.

Se i miglioramenti tardano ad arrivare:

  • Alcune pazienti potrebbero richiedere un ciclo di iniezioni di Botox per facilitare il loro recupero. Questi verranno ripetuti all'incirca ogni 4-6 mesi, se necessario e vengono eseguiti da medici appositamente formati.

  • Alcune persone possono sottoporsi a un corso di riqualificazione delle abilità di interazione sociale per ritrovare la fiducia.

  • Alcune persone possono essere indirizzate a medici specialisti per approfondire alcuni sintomi (es neurologo, oculista, otorino chirurgo maxillofacciale, chirurgo plastico, dentista  ecc..)

  • Alcuni pazienti in un piccolo numero di casi possono essere appropriate per interventi chirurgici specialistici.

CHIRURGIA:

La chirurgia facciale può essere un'opzione per un piccolo numero di pazienti che anche dopo la fisioterapia facicale hanno un recupero minimo o nullo dalla paralisi facciale. Fortunatamente per la maggior parte dei pazienti non assolutamente necessario un intervento chirurgico al viso.

I pazienti con problemi agli occhi, ad es. Difficoltà a chiudere l'occhio, possono essere adatti a varie procedure di chirurgia oftalmica o plastica come l'inserimento di un peso per le palpebre per facilitare la chiusura degli occhi o la blefaroplastica per coloro la cui palpebra limita il loro campo visivo.

Le opzioni chirurgiche hanno un beneficio limitato nel recupero della paralisi facciale e altre opzioni di riabilitazione tendono ad avere più successo.

Se ritieni di aver bisogno di una valutazione o di un intervento chirurgico, consulta un medico chirurgo specializzato in chirurgia facciale.