PROBLEMI FISICI

DELLA PARALISI DI BELL

Ci sono molti problemi fisici associati alla paralisi facciale che non sono sempre immediatamente evidenti agli altri.

Espressione facciale

Ogni giorno utilizziamo una vasta gamma di espressioni facciali per comunicare con le persone.  Le persone con paralisi facciale trovano normalmente difficili azioni semplici, come sorridere, accigliarsi, fare l'occhiolino e fare il broncio. Essere consapevoli di non poter  usare le espressioni facciali è una barriera alla comunicazione in particolare per la comunicazione non verbale; le persone con paralisi facciale possono per esempio forzarsi di non sorridere per cercare di nascondere la loro asimmetria, dando l'impressione agli altri di essere poco amichevoli.

Approfondisci questo argomento sulla pagina dedicata all' espressione facciale

Occhi

Le persone con paralisi facciale possono avere problemi a chiudere uno o entrambi gli occhi. Il meccanismo di ammiccamento ridotto o assente provoca problemi di secchezza oculare che per alcuni può essere una condizione molto dolorosa. L'umidità naturale negli occhi è importante per la vista e quando un occhio è troppo secco la vista può diventare offuscata.

Quando un occhio non si chiude correttamente, alcuni aspetti della vita sono molto più difficili, come fare la doccia e dormire. 

Approfondisci questo argomento sulla pagina: consigli per l'occhio secco

Orecchie

Quando una persona ha una paralisi facciale, il muscolo stapedio nell'orecchio può essere colpito, facendo sembrare i suoni più forti sul lato colpito. Lo stapedio è un piccolo muscolo che aiuta a controllare i suoni che raggiungono l'orecchio interno dall'esterno e lo protegge da alti livelli di rumore, ad esempio favorisce la riduzione del volume della propria voce.

Mangiare e bere

Quando i muscoli facciali non funzionano correttamente, può essere più difficile mangiare e bere. C'è una debolezza della chiusura delle guance e delle labbra, che rende difficile trattenere cibo e bevande in bocca e masticare senza sbrodolare. Cose semplici come mangiare una mela diventano difficili. Il cibo può anche accumularsi sulla guancia ed essere difficile da rimuovere. I pazienti con paralisi facciale hanno spesso la tendenza a mordere l'interno della guancia o del labbro.

Approfondisci questo argomento sulla pagina: consigli per mangiare e bere con la paralisi facciale

Problemi dentali

La saliva svolge un ruolo importante nella protezione dei denti e delle gengive dalla carie e dalle malattie. La paralisi facciale può comportare una ridotta produzione di saliva e quindi rendere i denti più vulnerabili alla carie. Per alcune persone, avere una paralisi facciale può rendere più difficile lavarsi i denti e può anche influire sul modo in cui si adattano le protesi dentali.

Approfondisci questo argomento sulla paginaproblemi dentali

Dolore facciale

Il danno al nervo facciale stesso non causa in genere dolore, ma alcune cause di paralisi facciale possono essere accompagnate da sintomi dolorosi in vari gradi. Il dolore associato alla sindrome di Ramsay Hunt può essere molto angosciante e la paralisi di Bell può anche provocare dolore dentro o intorno all'orecchio.

Approfondisci questo argomento sulla pagina:  dolore facciale

Parlare

Il nervo facciale controlla il movimento delle labbra ed è anche responsabile del mantenimento di un buon tono muscolare delle guance. Se il nervo facciale è danneggiato, le labbra possono indebolirsi e il tono muscolare delle guance può ridursi. Di conseguenza può sembrare più difficile parlare, il discorso della persona diventa poco chiaro o può sentire che ha un suono diverso da come era solito suonare.

Approfondisci questo argomento sulla pagina:  Difficoltà a parlare con la paralisi facciale

Spasmi

Quando il nervo facciale è danneggiato, può verificarsi uno spasmo emifacciale. Questo tipo di spasmo provoca la contrazione dei muscoli su un lato del viso; i primi sintomi sono tipicamente uno spasmo nervoso del viso che aumenta gradualmente attraverso i muscoli della parte inferiore del viso.

Sincinesia

Le persone con paralisi facciale possono sperimentare la sincinesia durante le fasi successive del recupero. Sincinesia è un termine medico che significa "movimento indesiderato", in cui diverse parti del viso si muovono insieme in modi inaspettati. Ad esempio, un tentativo di sorridere può provocare la chiusura degli occhi allo stesso tempo. In questi casi bisogna fare un trattamento fisioterapico per insegnare nuovamente ai muscoli colpito a quando muoversi e quando rimanere rilassati .

Approfondisci questo argomento sulla pagina: sincinesia facciale