PROBLEMI EMOTIVI DELLA PARALISI FACCIALE

Il sorriso è spesso uno strumento chiave cui le persone comunicano e costruiscono relazioni, e quando la capacità di sorridere viene tolta, l'effetto sul benessere emotivo di una persona può essere piuttosto devastante. Sorridere è dopotutto un saluto universale che le persone riconoscono in tutto il mondo, non importa da dove vieni o che lingua parli.

Le persone con paralisi facciale vengono spesso criticate per non sembrare abbastanza allegre o socievoli. Essere sorridenti è importante in molte situazioni diverse, non solo nella vita personale, ma anche nella vita professionale.

Il modo chiave per esprimere "cordialità" è sorridere. Costruire livelli di fiducia e incoraggiare l'autoaccettazione è importante per chiunque soffra di paralisi facciale, un sorriso più essere il primo passo per fare amicizia, per la carriera o incontrare nuovi partner.

RELAZIONE TRA BAMBINI

Quando i bambini diventano più consapevoli della loro paralisi facciale, a volte cercano di nascondere il loro sorriso per impedire agli altri di notarlo. Non sorridendo possono apparire ostili, rendendo più difficile fare nuove amicizie. Quando le persone conoscono una persona, tendono ad accettare la paralisi facciale come parte di loro e non se ne accorgono così tanto.

MOSTRARE EMOZIONI

Una differenza facciale è qualcosa di molto pubblico e può lasciare le persone permanentemente in guardia quando si tratta di mostrare emozioni, che si tratti di sorridere, ridere o piangere. Alcune persone con paralisi facciale più grave trovano altri modi per mostrare le emozioni, ad esempio attraverso il contatto visivo diretto, attraverso la parola o con dei gesti. Nei casi in cui la paralisi facciale colpisce entrambi i lati del viso ( paralisi bilaterale ), come la sindrome di Moebius, una volta che la famiglia o gli amici conoscono bene la persona, saranno comunque in grado di cogliere i loro segnali emotivi.

SOCIAL MEDIA

Il mondo odierno dei social media esercita ancora più pressione sulle persone con una differenza facciale; le fotografie sono diventate una parte importante della nostra vita, in particolare per le giovani generazioni. Una serata fuori con gli amici potrebbe essere rovinata dalla preoccupazione delle foto che potrebbero apparire in seguito su Internet. Cercare di trovare il giusto equilibrio tra sembrare come ti stai divertendo e allo stesso tempo cercare di nascondere la tua paralisi facciale, significa che le persone spesso non si rilassano completamente nelle situazioni sociali.

INCONTRARE UNA NUOVA PERSONA

Se una persona nasce con una paralisi facciale o la sviluppa più tardi nella vita, può essere difficile relazionarsi con le altre persone soprattuto che quando incontra per la prima volta un nuovo partner.

Incontrare un nuovo partner vuol dire che l'altra persona è già consapevole della paralisi facciale, ma nonostante questo nei pazienti spesso ci sono ancora pensieri preoccupanti come:

Cosa penseranno la prima volta che mi vedranno dormire e un occhio sarà aperto?

I baci possono possono essere un problema per le persone con paralisi facciale, specialmente per coloro che hanno la paralisi facciale su entrambi i lati del viso. Ciò può rendere particolarmente difficile l'inizio di una nuova relazione e portare a riluttanza o ansia nei confronti degli appuntamenti per paura della prima volta.

Quando una persona ha una paralisi facciale, la sua bocca potrebbe non muoversi normalmente su uno o entrambi i lati, il che può rendere più difficile l'azione del bacio. Potrebbe essere necessario che un partner usi la bocca per guidare la bocca della persona con paralisi facciale, in particolare se quella persona ha pochissimi movimenti intorno alle labbra.

Molte persone usano gli appuntamenti online per incontrare nuovi partner, ma è sempre difficile affrontare l'argomento della paralisi facciale con qualcuno che non hai ancora incontrato di persona.

 

Molte persone con paralisi facciale sentono di volerlo spiegare per prime, in modo che l'altra persona non resti sorpresa quando si incontrano per la prima volta.

 

È difficile spiegare qualcosa di abbastanza raro e la maggior parte delle persone non ha precedenti esperienze di paralisi facciale. Le persone con paralisi facciale possono anche essere abbastanza vulnerabili, con la tendenza a incolpare automaticamente un appuntamento senza successo al loro viso, quando forse non ha funzionato per un motivo completamente diverso.

PARALISI FACCIALE DURANTE UNA RELAZIONE

Per le persone che sviluppano la paralisi facciale in seguito, è incredibilmente difficile accettare la nuova faccia soprattuto quando la vedono riflessa nello specchio. Una volta che una persona ha sviluppato la paralisi facciale,può temere che il suo partner la trovi meno attraente e comportarsi di conseguenza senza che il partner abbia iniziato a "guardarla in modo diverso".

Quando ci guardiamo allo specchio, non sempre vediamo ciò che vedono gli altri. Altre persone vedono oltre i nostri volti, assorbendo la nostra personalità e il linguaggio del corpo allo stesso tempo. Incontrare altri con paralisi facciale può aiutare le persone a capire perché i loro partner li vedono in modo diverso dal modo in cui loro si percepiscono.

Nelle relazioni in cui qualcuno conosce da tempo la persona affetta da paralisi facciale, la paralisi diventa solo una piccola parte di quella persona e la maggior parte degli amici o della famiglia dirà che non se ne accorge più, o potrebbe anche dire che pensa che sia migliorata , spesso semplicemente perché si sono appena abituati alla nuova condizione.

ANSIA E DEPRESSIONE

Le persone con paralisi facciale spesso soffrono di un certo livello di ansia o depressione, che non è necessariamente correlata al grado di paralisi facciale. Una reazione naturale è cercare di nascondere i nostri difetti o quello che pensiamo possa esserlo ; le persone con paralisi facciale possono diventare socialmente introverse, limitare la vita sociale e isolarsi dalle relazioni. Sentirsi incapaci di rilassarsi e ridere senza essere fissati ha un enorme impatto sulla vita delle persone. Le persone con una disabilità facciale, anche se solo momentanea, devono lavorare sodo per mantenere i livelli di fiducia.  Spesso hanno paura di nuove situazioni e d' incontrare nuove persone. La psicoterapia più spesso aiutare a gestire meglio queste situazioni.

BULLISMO

Il bullismo può essere un problema per bambini e adulti con paralisi facciale. Per un bambino, avere una paralisi facciale può essere abbastanza isolante, in particolare quando diventano più consapevoli della loro differenza facciale. È importante educare gli altri sulla paralisi facciale e garantire che i bambini ricevano un sostegno adeguato, in modo che imparino a esprimersi con sicurezza e apertamente.