MESOTERAPIA

La mesoterapia consiste nell’iniezione di sostanze con capacità terapeutiche a livello dermico. La tecnica è stata introdotta nel 1952 in Francia dal Dr. M. Pistor.

 

La mesoterapia permette di stimolare la riparazione naturale del proprio organismo, regolare processi infiammatori, rigenerare tessuti lesionati, stimolare la circolazione sanguinea, stimolare il sistema endocrino e immunitario.

Per un’applicazione corretta è necessario intervenire sulla struttura anatomica considerata e utilizzare il farmaco appropriato.

 

Le siringhe utilizzate da fisioterapisti sono da 5ml mentre quelle usate dai medici possono contenere fino a 10ml di sostanza. Il diametro degli aghi per la mesoterapia va dai 0.26 mm ai 0.4 mm e la lunghezza va dai 4mm ai 12mm.

Oltre alle siringhe possono essere utilizzate anche delle pistole per l’iniezione del farmaco. L’iniezione può essere eseguita a livello epidermico anche se la più utilizzata è la intradermica la cui profondità va dai 2mm ai 4mm. I fisioterapisti a differenza dei medici possono utilizzare sostanze alleolopatiche o omeopatiche.

 

Come per tutte le tecniche invasive descritte  su questo sito bisogna conoscere le indicazioni, le controindicazioni e i possibili effetti collaterali della tecnica.