Perché la mia faccia è così rigida e stanca dopo la paralisi di Bell?

Aggiornamento: 23 apr



Molto spesso i pazienti dopo una paralisi di Bell di lunga data oltre che della sincinesia si lamentano di 2 cose:

la rigidità dei muscoli facciali sul lato colpito e di stancarsi rapidamente.


Ci sono alcune ragioni che spiegano perchè avvengono questi fenomeni in questo post di spiegherò le 3 principali:


1. Il tuo cervello sta esagerando ogni movimento

Il tuo cervello usa troppa energia. Utilizza un "amplificatore mimico" in ogni espressione o sforzo previsto.


Vuoi chiudere l'occhio e invece di farlo delicatamente e semplicemente, il cervello mette le mani sulle "leve del cervello" che danno il segnale per chiudere gli occhi e lo fa tirando l'acceleratore al massimo CHIUDERE L'OCCHIO! Se vuoi sorridere, non solo sorridi, ma SORRIDI! Tutto questo sforzo extra per ogni movimento del viso ti rende esausto molto velocemente.


2. I tuoi muscoli non hanno la possibilità di rilassarsi

Poiché il cervello, invece di parlare normalmente ai muscoli, grida ai muscoli, non dà loro il tempo di rilassarsi. Immagina questo: se tengo il braccio disteso attivando tutti i muscoli al massimo per un periodo di tempo lungo, mi stanco. È lo stesso con i muscoli facciali: se i muscoli non hanno il tempo di rilassarsi, di far cadere la tensione, si stancano.


3. Anche il boomerang emotivo ti fa sentire stanco

Quando i nostri muscoli facciali sono contratti, ha un effetto boomerang sulla nostra condizione emotiva. Non solo le emozioni che proviamo inviano segnali ai nostri muscoli facciali, ma è anche il contrario.


Qualunque cosa stia producendo il nostro viso, qualunque sia la nostra espressione facciale, la stessa emozione noi possiamo evocarla. (questo è il principio che sta dietro anche allo yoga della risata)


Il paradosso con il paziente con paralisi di Bell è che una parte del viso, il lato sano, produce emozioni regolari e invia un feedback sensoriale regolare al cervello. Mentre la parte del viso interessata dalla paralisi facciale produce uno spettro interrotto di contrazioni.


Mostra quindi uno schema emotivo interrotto su una metà del viso e invia al cervello segnali sensoriali contraddittori . Il cervello si confonde e usa molta più energia per elaborare quelle informazioni. Ecco perché ti senti molto stanco emotivamente.

Soprattutto a fine giornata o dopo aver vissuto forti emozioni.





92 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti