I Muscoli degli occhi colpiti dalla paralisi facciale

Aggiornamento: 20 mar



Il muscolo orbicolale è un muscolo sfintere che circonda l'orbita e l'area periorbitale.

È composto da tre parti:


  • La parte orbitale è la parte più periferica che si sovrappone al bordo orbitale. Nasce dalla parte nasale dell'osso frontale, dal processo frontale della mascella e dal legamento palpebrale mediale. Le sue fibre circondano l'orbita e si inseriscono nelle strutture dei tessuti molli adiacenti.


  • La parte palpebrale è la parte centrale del muscolo che comprende le palpebre. Nasce dal legamento palpebrale mediale e si inserisce nel legamento palpebrale laterale


  • La parte palpebrale profonda (lacrimale) è la parte più profonda dell'orbicolare dell'occhio, è situata tra il legamento palpebrale mediale e il sacco lacrimale. Queste fibre passano lateralmente posteriormente al sacco lacrimale per inserirsi sulla parte superiore e inferiore delle palpebre e sul legamento palpebrale laterale.

L'orbicolare dell'occhio riceve l'innervazione dai rami zigomatici e temporali del nervo facciale (CN VII) e l'afflusso di sangue dai rami delle arterie mascellari, temporali superficiali e facciali. La funzione dell'orbicolare dell'occhio dipende da quale parte del muscolo si contrae. La contrazione della parte orbitale tira la pelle della fronte e della guancia verso il naso e chiude ermeticamente gli occhi, comunemente a scopo protettivo. A sua volta, la parte palpebrale mostra un controllo più fine delle palpebre chiudendole delicatamente durante l'ammiccamento o il sonno.

Infine, la parte palpebrale profonda tira le palpebre e le papille lacrimali medialmente e dilata il sacco lacrimale, comprimendo la ghiandola lacrimale e i dotti.

Queste azioni facilitano il flusso delle lacrime attraverso l'apparato lacrimale.





36 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti