Come usare il calore per alleviare il dolore e stare meglio

La terapia del calore è stata utilizzata nel corso dei secoli da tutti i popoli come metodo per alleviare il dolore.


È un modo versatile, economico e molto semplice.

I metodi utilizzati per sfruttare il potere terapeutico del calore possono essere semplici come un bagno o una doccia calda o molto complessi, oggi grazie alla tecnologia in commercio possiamo trovare degli oggetti molto utili per applicare il calore ad aree specifiche come il collo, le spalle, la schiena ecc. questi strumenti sono spesso economici e facili da usare...sono un po' l'evoluzione 2.0 della vecchia boule dell'acqua calda.


Benefici della terapia del calore

La risposta benefica della parte del corpo è un effetto rilassante e analgesico o antidolorifico. Il metabolismo della parte del corpo trattata aumenta e i nervi sensoriali vengono sedati. All'aumento del metabolismo, viene prodotto ulteriore calore che favorisce il rilascio sostanze che provocano una benefica dilatazione dei vasi sanguigni, che aumenta il flusso sanguigno alla parte del corpo riscaldata.


L'aumento del metabolismo produce un riscaldamento aggiuntivo, che causa il rilascio di sostanze per dilatare i vasi sanguigni e aumentare il flusso sanguigno.


L'aumento del metabolismo prodotto dal calore aiuta a disintossicare la regione.

Il riscaldamento favorisce la sudorazione che ha ottimi effetti sulla pelle e sullo strato di grasso sottocutaneo e questo aiuta ulteriormente a rimuovere i prodotti di scarto tossici che si accumulano nei tessuti favorendo il processo di guarigione dei tessuti danneggiati.


Il calore ha enormi effetti psicologici benefici che favoriscono il rilassamento della zona.


I nervi della pelle rilasciano sostanze chimiche che riducono il dolore mentre rispondono aumentando la tolleranza al riscaldamento. Questo può essere utile ad esempio per rilassare i muscoli prima di utilizzare i massaggiatori.

Il calore giova aiutando ad alleviare gli spasmi muscolari, aumentando la circolazione della linfa del sangue che avvantaggia la nutrizione cellulare, l'ossigenazione e la disintossicazione e ha un effetto sedativo e rilassante sui nervi.


Sebbene il calore non sia generalmente raccomandato per lesioni acute, la letteratura sopra citata indica che un livello di calore basso per un periodo prolungato in alcune situazioni potrebbe alleviare i sintomi infatti nella medicina cinese spesso usano il calore per lesioni acute.


Come fare correttamente una terapia del calore

Se si utilizza il calore a una temperatura troppo alta o troppo a lungo, può produrre gonfiore. Ciò può effettivamente causare danni a un'area ferita che ha già un accumulo di gonfiore.

Su un trauma acuto, ad esempio una caviglia gonfia, non dovresti usare il calore per i primi due o 7 giorni, fino a quando il gonfiore non è sotto controllo.

Per i primi giorni, usa il ghiaccio. Se non puoi tollerare le applicazioni di ghiaccio, ci sono gel raffreddanti topici. Se non sai come utilizzare la meglio il ghiaccio leggi l'articolo dedicato: Come usare il Ghiaccio per diminuire il dolore .


Poiché il calore è rilassante e calma i nervi, potresti pensare che se 10 minuti ti fanno sentire bene, allora tenere il ghiaccio per mezz'ora ti farebbe stare ancora meglio.


Tieni presente che la terapia del calore può produrre effetti negativi e prolungare la guarigione dei tessuti questo avviene quando se ne abusa o quando viene usata su una lesione acuta specialmente se viene applicato del calore secco. A seconda del tipo di problema che hai, del prodotto che utilizzi per scaldare, del tipo di calore: secco o umido, ti dirò il tempo il tempo di applicazione più corretto per il tuo caso, se non sei un mio paziente ricordati che il tempo e il tipo di calore ideale per il tuo problema dovrebbe essere dettato dalle raccomandazioni del tuo fisioterapista o del tuo medico. La temperatura è un altro elemento fondamentale del trattamento con il calore, questo parametro a volte però può dipendere anche dalla tolleranza.


In caso di dolori muscolari le migliori applicazioni di calore sono quelle caldo-umide come un bagno o una doccia calda, tuttavia, i benefici di questo tipo di calore umido possono essere ottenuti utilizzando cuscinetti riscaldanti umidi. Questi consentono spesso di controllare direttamente la temperatura e il tempo di applicazione. Uno degli sviluppi più recenti è l'avvento degli involucri termici a penetrazione profonda utilizzando la tecnologia a infrarossi. Ciò consente un trattamento termico più profondo per articolazioni e muscoli più profondi.

Questi strumenti usano spesso una temperatura costante per favorire il trattamento e affinchè il calore penetri più a fondo. Questi bendaggi termici sono progettati anatomicamente per fornire una terapia efficiente a parti del corpo specifiche, come il collo e la schiena , le spalle e altro ancora e evitano il consumo di acqua legato a delle docce calde molto lunghe. Sono disponibili anche con alimentazione a batteria, così puoi avere la libertà di movimento durante l'applicazione e non essere bloccato sotto la doccia.



In generale, il calore è sicuro se applicato con cura. Tuttavia, se non sei sicuro, possiamo parlarne in terapia o consulta il tuo medico.

Il calore non deve essere utilizzato su lesioni recenti o acute o in presenza di gonfiore o sanguinamento localizzato significativo.


È necessario prestare attenzione sulle aree che hanno alterato la sensibilità come nel diabete o quando viene utilizzata una pomata topica.

Non dovresti usare il calore su aree danneggiate dalla pelle, come cicatrici, eruzioni cutanee o aree di scottature. Il calore può essere dannoso se utilizzato su aree di metallo, sia che si tratti di un impianto o di un gioiello come un piercing.

Se sei incinta non usare il calore sull'utero.


Oltre la terapia del calore - Mantenere caldo

L'esposizione a correnti d’aria fredda può causare dolore cosi come l'esposizione per molte ore ad un ambiente freddo ( come ad esempio durante un viaggio in aereo o al lavoro o nel tempo libero).

Lavorare in ambienti freddi è associato a una maggiore prevalenza di dolori al collo, alla schiena e alle spalle. In questi casi è importante applicare il calore localmente e mantenere la zona affetta al caldo soprattutto quando si deve tornare in luoghi freddi.

  • Uno studio del 2019 su BMJ ha rilevato che lavorare in un ambiente freddo per almeno il 25% delle volte è associato a dolore cronico in 3 o più aree del corpo es: dolore al collo, alle spalle e alle gambe.

  • Coloro che lavoravano in un ambiente freddo e sentivano freddo durante il lavoro avevano maggiori probabilità di dolore al collo, alle spalle, alle braccia, alla schiena, alle anche e alle gambe.

Al giorno d' oggi in internet troviamo uno o più termofori per ogni area del corpo progettati specificamente per applicare il calore in modo efficiente.

Con gli impacchi termici dal design anatomico, è facile applicare il calore alle aree sagomate come il collo, le spalle e la schiena. Prima di fare degli acquisiti informati se la terapia del caldo è la terapia giusta per il tuo problema.



 

CUSCINI CON SEMI da scaldare al microonde o in forno



 

BOULE DELL'ACQUA CALDA


BOULE DELL'ACQUA CALDA versione ELETTRICA


 

CEROTTI RISCALDANTI


 

ROTOLO CERVICALE IN GEL


 

TERMOFORO ELETTRICO


 

LAMPADA INFRAROSSI




636 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti