Cos'è la Fascia?

Devi sapere che la parola "fascia" (tessuto connettivo) è un argomento molto caldo in questo momento nel mondo della fisioterapia. Ma prima di arrivare al motivo per cui la fascia è così importante, provo a spiegarti cos'è questa "FASCIA".

Innanzitutto molti pensano alla fascia come a una calza o un vestito che avvolge tutto il corpo, un pezzo di tessuto senza cuciture che avvolge appena sotto la pelle. Questo è vero solo in parte e vale per la fascia superficiale, è peró importante capire che è un tessuto riccamente multidimensionale che forma l'architettura dei tessuti molli interni.

Dalla fascia superficiale (“body stocking”), si tuffa in profondità e forma delle sacche (chiamati fascicoli ) che effettivamente creano una struttura alla tua muscolatura simile a quella di un nido d'ape. Pensa a come appare uno spicchio d'arancia quando lo mordi, all’interno puoi trovere dei baccelli di succo avvolti individualmente.

Anche noi siamo così! In oltre fascia collega anche il muscolo all'osso (i tendini sono considerati una parte del sistema fasciale) e l'osso all'osso (i legamenti sono anche considerati una parte del sistema fasciale), avvolge e sostiene le strutture degli organi, ammortizza le vertebre (sì, i tuoi dischi intervetebrali sono considerati anche una parte di questo sistema) e avvolge le ossa.

Quindi immagina per un momento di poter rimuovere ogni parte del tuo corpo che non è fascia. Si avrebbe un modello 3D perfetto un case esattamente uguali a quello che sembri. Osservandolo potrai riconoscere la tua postura o le caratteristiche del viso, ma anche la posizione del tuo cuore o qualsiasi altro organo. Pazzesco vero?

Quando io stavo studiando all'università la fascia era vista come quei fogli le palline di plastica (tanto divertenti da scoppiare) che si usano per gli imballaggi, si pensava servisse solo per proteggere ,sostenere e separare. Infatti, nelle dissezioni di cadavere per studio e ricerca, la maggior parte della fascia veniva raschiata via in modo da "pulire" le strutture che si volevano studiare e i cadaveri potessero essere ordinati per assomigliare ai testi anatomici da cui i professionisti stavano studiando.

La fascia povera, incompresa e sottovalutata veniva subito “cestinata”..

Fortunatamente la ricerca è andata avanti e ad oggi grazie anche a dei ricercatori italiani la fascia risulta essere un tessuto sensoriale e propriocettivo fondamentale e notevolmente comunicativo. Ciò che i ricercatori della fascia stanno scoprendo è piuttosto sorprendente non solo per i nerd della fascia, ma per chiunque voglia stare bene con il proprio corpo o voglia allenarlo in modo salutare.


Nel prossimo post sulla fascia potrai trovare, senza ulteriori indugi, alcune delle nuove informazioni sulla fascia e su come puoi "usarla" per massimizzare le tue prestazioni se sei uno sportivo oppure semplicemente per sentirti bene nel tuo corpo.


99 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti