Come scegliere il materasso giusto

Ciao, ho creato questo post per aiutarti nella scelta del materasso giusto per le tue esigenze.


La qualità del riposo è fondamentale per condurre uno stile di vita sereno ed equilibrato.

Per questo motivo scegliere un buon materasso è importante sia per la propria salute fisica sia per il benessere mentale.


Sul mercato ci sono troppi modelli e non sai come orientarti per individuare le proposte giuste, ti consiglio di concentrarti su due fattori in particolare:

  1. il tuo budget

  2. la tipologia di materasso che fa di più al caso tuo.

Conoscendo queste due caratteristiche, diventa molto più semplice stringere il campo e individuare il miglior materasso che risponde alle tue esigenze.



Con l'avvento dei nuovi materassi che vengono realizzati con molti materiali diversi sono aumentate le varietà e le proposte. Le scelte vanno dal materasso tradizionale all'ibrido al memory foam, alle schiume poliuretaniche, al lattice, alle molle insacchettate e alle loro combinazioni.

Sebbene questa grande offerta crei confusione e a volte può rendere frustrante la scelta, la varietà, la disponibilità e la grande variabilità di costo sono un grande vantaggio.


DISTURBI DEL SONNO VS MATERASSO


I disturbi del sonno sono vissuti da quasi la metà della popolazione adulta degli e possono causare davvero molti problemi. Dagli studi scientifici sappiamo che la qualità del sonno è direttamente correlata alla salute.

Un buon sonno notturno aiuta a guarire mediante la rigenerazione fisica, riduce la stanchezza ed è correlato anche ad un miglioramento del ritmo circadiano.


La scarsa qualità del sonno ha una serie di cause come rumore, luce, temperatura e qualità del materasso. Quasi il 10% dei problemi di sonno può essere attribuito a materassi scomodi o non idonee. Un materasso può influenzare il carico della colonna vertebrale, del bacino, delle anche e delle spalle, e può addirittura provocare dolore durante il sonno o al risveglio.


Materiali del materasso


I materiali utilizzati nei materassi possono fare la differenza.

  • Già nel 1984, uno studio del Medical Journal of Australia ha scoperto che un soffice strato di lana riduceva significativamente l'attività posturale e aumentava il giudizio soggettivo sulla qualità del sonno.


  • Uno studio del 1997 su Applied Human Science ha scoperto che un materasso ad aria produceva più umidità assoluta e relativa, determinando temperature del sonno più elevate rispetto a un materasso futon.


  • Uno studio del 2011 nel Journal Biological Rhythm Research ha rilevato che un materasso in memory foam offre una migliore qualità del sonno rispetto a un tradizionale materasso a molle. Questo è stato misurato oggettivamente attraverso l'actigrafia, oltre che soggettivamente tramite questionario. Il miglioramento è stato notato come un miglioramento significativo della latenza dell'inizio del sonno (tempo per addormentarsi) e dell'efficienza del sonno.


La pressione di contatto è correlata alla distribuzione del peso corporeo sulla superficie dei materassi. Un buon materasso aiuta a ridurre al minimo le aree di pressione che possono causare una compressione indebita. Le aree di preoccupazione sono la schiena, le spalle e i glutei, le anche in particolare il troccantere, i piedi e le ginocchia. IL fastidio da pressione di contatto può causare una riduzione della qualità del sonno e conseguente rigidità e stanchezza del corpo durante tutta la giornata.

  • Uno studio del 2002 nel Journal of Manipulative and Physiological Therapeutics ha rilevato un miglioramento significativo della rigidità e del dolore della schiena e delle spalle, nonché della qualità del sonno dopo un mese passato a dormire su un letto prescritto rispetto a dormire sul letto personale. In questo studio i soggetti con un peso corporeo inferiore hanno mostrato gli effetti maggiori.


Durezza del materasso e posizioni del sonno

  • Uno studio del 2010 su Applied Ergonomics ha concluso che ha concluso che i materassi sono correlati al disagio del sonno e che è possibile ridurre il disagio e il mal di schiena cronico e aumentare la qualità del sonno sostituendo i materassi in base alla posizione del sonno.

In generale:

Un materasso morbido è più adatto a chi dorme di lato e a coloro che soffrono di dolori alle anche e alle spalle.


Un materasso medio è adatto per dormire in generale per chi dorme di schiena e laterale


Un materasso rigido è il migliore per chi dorme sulla schiena o sulla pancia.


  • Uno studio del 2003 sulla rivista Lancet ha spiegato che il 75% dei chirurghi ortopedici ritiene comunemente che i materassi rigidi dovrebbero essere raccomandati per il mal di schiena. Gli autori hanno scoperto che dopo 3 mesi un materasso di media durezza era migliore per i parametri di dolore al rialzo, dolore a letto, mal di schiena durante il giorno e disabilità rispetto a un materasso rigido per la lombalgia cronica non specifica.

  • Uno studio del 2015 su Sleep Science . hanno riscontrato una latenza di inizio del sonno significativamente più breve con un materasso di media rigidità. Gli autori hanno riscontrato che un materasso di media rigidità migliorava il dolore muscoloscheletrico al collo, alla parte superiore della schiena e alla parte inferiore della schiena.

Lo scopo principale dei materassi è sostenere il corpo per consentire ai muscoli e ai dischi spinali di riprendersi dallo sforzo gravitazionale e posturale.

Questo recupero si ottiene teoricamente al meglio quando la colonna vertebrale assume la sua forma fisiologica naturale.

L'ottimizzazione delle caratteristiche meccaniche del materasso alla distribuzione del peso e e il sostegno del corpo sono fattori altamente individuali. Un vantaggio ottimale preclude l'idea che un materasso sia vantaggioso per tutti è fuorviante. Con la raccomandazione di un materasso di media durezza, la riduzione di parametri come il dolore e il disagio raggiungerà il successo in circa il 60% della popolazione.


IN CHE POSIZIONE DORMONO LE PERSONE?

Il 65% delle persone ha un sonno laterale

Il 20% chi dorme sulla schiena

Il 15% dorme sullo stomaco.

ps "Se dormi a pancia in giù nessun materasso di salverà dai tuoi dolori...inizia prendere in considerazione l'idea di cambiare posizione"


CHE MATERASSO USANO LE PERSONE?

Il 30% dorme su un letto rigido

Il 60% dorme su un letto medio

Il 30% dorme su un letto morbido


Circa la metà delle persone dorme al caldo.

Annunci di Amazon


I vantaggi dei nuovi materassi

Gli autori hanno scoperto che un sistema letto di fascia media riduce il dolore alla schiena di quasi il 50% e migliora la qualità del sonno del 55%.

Nello studio è stato anche notato un aumento significativo della riduzione del dolore e della qualità del sonno insieme a una significativa diminuzione dello stress. Lo stress è correlato alla scarsa qualità del sonno ed è associato a insonnia e mancanza di sonno. Pertanto, il miglioramento della qualità del sonno può ridurre lo stress e le alterazioni di comportamento correlate.

  • Uno studio del 2015 sul Journal of Sleep Disorders & Therapy ha concluso che la sostituzione di materassi più vecchi a causa della perdita di comfort e supporto adeguati può portare a un sonno migliore e ridurre lo stress dovuto alla mancanza di sonno. Si raccomandava di prendere in considerazione un nuovo materasso piuttosto che farmaci per migliorare la qualità e la quantità di sonno.


I sintomi psicologici e fisici dello stress erano significativamente ridotti, così come un significativo miglioramento dell'efficienza del sonno. I materassi più vecchi possono essere compromessi a causa dell'uso e dell'età, perdendo sia le qualità di supporto che l'integrità strutturale. Questi letti possono non fornire il comfort di un materasso strutturalmente sano e possono causare disagio fisico che interferisce con il sonno e contribuisce allo stress diurno. Inoltre, il nostro corpo cambia con l'avanzare dell'età a causa di molti fattori e questo può contribuire ad avere nuove esigenze nei confronti del materasso e della posizione scelta per dormire.


Tipologia di materassi:


Esistono diverse tipologie di materassi in commercio. Anche se le esigenze per cui è pensata ogni tipologia non viene sempre comunicata specialmente dai venditori ci sono sicuramente delle linee guida che è possibile seguire per scegliere quello più adatto alle proprie esigenze.

Ci sono poi delle caratteristiche che devi tenere a mente qualunque sia la tipologia di materasso comprerai, come le indicazioni di lavaggio, le raccomandazioni per soggetti allergici.

Vediamo insieme le caratteristiche principali di ogni tipologia di materasso e alcuni consigli che spero ti possano aiutare nella scelta.


Materasso in Memory Foam

Questa tipologia di materasso ha la caratteristica di adattarsi alla forma del corpo e avvolgerlo modellandosi sotto il suo peso, garantendo allo stesso tempo una buon sostegno per la schiena. Questo è possibile grazie al materiale formato da schiuma viscoelastica poliuretanica.

Più strati saranno presenti nel materasso, più la qualità del materasso sarà migliore. Diffida dai modelli eccessivamente economici se hanno un solo strato in memory foam e di qualità discutibile. In questo caso infatti oltre a non garantire il giusto equilibrio tenderanno a durare poco nel tempo, deformandosi e di solito cambiano molto dopo pochi mesi di utilizzo. L'ideale sono i materassi con almeno tre strati.

Per i materassi in memory foam è importante analizzare due parametri: altezza e densità.


Materasso in Lattice

Se hai frequenti problemi di schiena e in generale fai un lavoro sedentario che ti porta ad avere qualche dolore alla cervicale, il materasso in lattice potrebbe essere una soluzione per te. Questa particolare molecola può essere naturale, estratta dall'albero, o sintetica. Diffida da tutti i materassi in lattice che non hanno il certificato di garanzia del lattice. Il materiale e la lavorazione della materia prima determinano la qualità del prodotto finale.

Il materasso in lattice è consigliato (in linea molto generale) a chi dorme sul fianco e a chi si muove molto nel letto. Questo per via del fatto che, pur adattandosi alla forma del corpo, appena la pressione esercita su di esso viene meno torna rapidamente alla sua posizione iniziale a differenza del memory foam. È quindi buono se ti muovi molto la notte ma anche se hai il sonno leggero e dormi con una/un partner che ha il sonno agitato.


Materasso a Molle Insacchettate

I materassi a molle in linea generale sono i più venduti. I modelli in memory foam e in lattice danno una sensazione di adattabilità al corpo, ma al tempo stesso per molti danno la percezione di eccessivo sprofondamento. I materassi in memory o in lattice di buona qualità, oltre ad esistere di varie "durezze", sono studiati per avvolgere senza sprofondare, ma il risultato per chi è abituato alle molle è comunque spesso insoddisfacente. Inoltre, non sono consigliati per persone con un peso importante. In generale i materassi a molle sono quindi indicati sempre quando si pesa dai 100 kg in su e quando si cerca una sensazione di rigidezza che certamente né lattice né memory possono offrire.

Perciò, se preferisci un materasso diciamo più "tradizionale" che ti dia maggior robustezza piuttosto che morbidezza, allora il miglior materasso per te è il modello a molle. Se vuoi riconoscere la qualità di questo prodotto, basta che ti assicuri della bontà del rivestimento e che verifichi che sia realizzato con le tecniche moderne, ovvero a molle insacchettate. Questa tecnica ha permesso di rivalutare tantissimo i materassi a molle, garantendo un sostegno eccellente e allo stesso tempo meno "rimbalzante" di quello a cui eravamo abituati anni fa. Le molle subiscono infatti la pressione "singolarmente", grazie al fatto che sono tutte insacchettate ad una ad una.

Nei moderni materassi a molle queste vengono insacchettate tutte separatamente, permettendo una qualità superiore e anche la possibilità di creare delle zone a portanza differenziata cioè con molle più o meno resistenti per creare il giusto sostegno ad ogni zona del corpo come avviene di solito con i materassi in mermoy foam e in lattice a portanza differenziata.


Materassi Ibridi

Una tipologia particolare di materassi è quella a più strati che presenta sia strato memory che strato in lattice o sia strato in memory che una struttura a molle. Questo viene spesso utilizzato per garantire la "morbidezza" del memory unita alla maggior "rigidezza" del lattice o dei modelli a molle e può essere un buon compromesso tra le varie soluzioni.

Queste "combinazioni" possono essere create anche in maniera più semplice e meno professionale con l'aggiunta di un topper in memory foam per aumentare il numero di strati o cambiare la natura di un materasso in lattice o a molle che non soddisfa più i nostri bisogni o che è troppo rigido. Sicuramente una soluzione con i materassi ibridi di fabbrica o adattata successiva con l'aggiunta di un topper molto interessante per chi non pùò spendere tanti soldi e vuole comunque una soluzione di buona qualità.


Rivestimento

I migliori materassi hanno solitamente la possibilità di essere sfoderati e di lavare il rivestimento in lavatrice. Questo permette un'igiene superiore, una facilità maggiore nelle procedure di pulizia che sono fondamentali per esempio per i soggetti allergici agli acari.

È importante però considerare che la possibilità di sfoderare è veramente importante per tutti, garantendo maggiore igiene anche per chi non ha problemi particolari. Non è necessario scegliere un materasso di fascia alta perché abbia questa possibilità, che è invece offerta da materassi di tutte le fasce di prezzo.


La possibilità di sfoderare il materasso e lavare il rivestimento è sicuramente un punto a favore dei materassi che permettono questa operazione.



Le 7 regole per comprare un materasso

  1. Verifica sempre che il materasso abbia almeno 10 anni di garanzia

  2. Assicurati che abbia il certificato di qualità dei materiali trattati

  3. Assicurati che la fodera sia in tessuto estraibile lavabile in lavatrice

  4. Valuta il materasso in base alla posizione in cui dormi

  5. Valuta la durezza del materasso in base alla posizione in cui dormi e al tuo comfort

  6. Se dormi sul fianco considera un materasso con zone a portanza differenziata

  7. Provalo sempre

Quale materasso comprare?

La scelta del materasso è sempre complessa perché per capire davvero ciò che fa per te dovresti avere un paio di mesi di prova per testare il prodotto. Per alcuni modelli è possibile, ma se il test va male ti ritroverai punto e a capo. La soluzione perfetta non c'è ma è sicuramente di aiuto dedicare più budget possibile a un prodotto importante per la propria salute come il materasso, per essere sicuri che sia di qualità. E ovviamente scegliere la tipologia, tra memory, lattice, molle o ibrido, quella più adatta a te in base a come dormi e alla tipologia di sensazione che preferisci durante il riposo (Più o meno avvolgente? Più o meno calda? Più o meno rigida?)


Ti ho parlato di alcuni studi pubblicati in letteratura e di alcune considerazioni importanti per capire quando ha senso acquistare un nuovo materasso e come selezionarne uno che si adatti alle tue condizioni e alle tue abitudini di sonno.

Possiamo sicuramente dire che può essere utile comprare un nuovo materasso per chi ha un materasso che ha perso forza nel supporto e per tutte le persone che hanno dolore muscoloscelettrico come ad esempio un mal di schiena o che si svegliano a causa del dolore, o che non riescono a riposare nel modo corretto.

Il mercato dei materassi è davvero un mondo enorme, si trova di tutto c'è molta concorrenza e la fregatura spesso è dietro l'angolo. Basta accendere la tv e si possono ammirare numerose strategie di marketing. Le proposte vanno da materassi a meno di 100 euro a materassi molto costosi.

Ricordati che il passa parola non sempre funziona per i materassi perché le risposte ai materassi sono personali e soggettive, quello che va bene per un amico o per la vicina di casa non è detto. che vada bene anche per te.


Raccomandazioni: